Intestazione Newsletter
 
 

Notizie della Newsletter gestita dal Centro di risorse didattiche e digitali, per conto della Divisione della scuola.





Newsletter - 9 febbraio

Comunicazioni

Offerte formative DFA

Offerte formative DFA

Nel corso di questo semestre, è ancora possibile iscriversi a diversi corsi offerti dalla Formazione continua del Dipartimento formazione e apprendimento (DFA) della SUPSI. In particolare, sono ancora disponibili dei posti per i corsi “Gestire in conflitti fra ragazzi attraverso la mediazione e la comunicazione costruttiva” e “Gestire il colloquio con la famiglia e con l’allievo”. Nel corso dei prossimi mesi saranno inoltre proposti due corsi non previsti inizialmente nel catalogo: si tratta del corso “Raccontami una storia”, organizzato in collaborazione con l’Accademia Teatro Dimitri e destinato a tutti i docenti, e del corso “La bioindicazione dei fiumi come proposta didattica”, destinato ai docenti delle scuole comunali e ai docenti di scienze della scuola media.

Leggi e scarica il descrittivo e il tagliando di iscrizione a Raccontami una storia

Leggi e scarica il descrittivo e il tagliando di iscrizione a La bioindicazione dei fiumi come proposta didattica

Agenda

I nuovi modi della trasmissione del sapere e della conoscenza

I nuovi modi della trasmissione del sapere e della conoscenza

Giovedì 9 febbraio Stefana Broadbent, antropologa, e Roberto Casati, filosofo, converseranno sul tema I nuovi modi della trasmissione del sapere e della conoscenza in occasione della prima serata del ciclo annuale d’incontri di Officina delle idee che si terrà alle ore 18.30 a Lugano presso l’Istituto Internazionale di Architettura i2A in Viale Stefano Franscini 9 su invito dell’Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale di Lugano, in partenariato con la Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti e con il sostegno della Divisione della formazione professionale.

Formazione e trasmissione delle conoscenze sono oggi sollecitate dagli strumenti con i quali comunichiamo e ci informiamo in tempo reale. Immediatezza dell’informazione e tempi lunghi dell’apprendimento interagiscono in modo inedito e provocano le istituzioni formative, costringendole ad aggiornare forme e metodi di insegnamento. Le tecnologie disegnano nuove esperienze del tempo e dello spazio. La loro presenza è pervasiva, le loro risorse immense, il loro utilizzo intuitivo, i loro risultati rapidi e puntuali. Sono tutti elementi sui quali la formazione deve chinarsi con consapevolezza critica, in modo da poterli integrare creativamente. Ciò che inevitabilmente conduce insegnanti e formatori ad interrogarsi nuovamente sul proprio ruolo e sulla propria missione. Cambieranno le modalità della formazione e cambieranno anche necessariamente i suoi spazi. Modi e luoghi della formazione sono sempre stati funzionali alle finalità che essa si è data o si è vista assegnare di volta in volta. Ma sono sempre anche relativi alle tecniche a disposizione. Per questo, nell’attuale congiuntura tecnologica non possiamo esimerci dal chiederci come debba presentarsi lo spazio dell’insegnamento e dell’apprendimento e quali debbano essere le forme, i modi e gli strumenti del loro operare.

Stefana Broadbent, cofondatrice di Cleanweb, dal 2014 al 2016 ha diretto il Progetto Collective Intelligence per la fondazione Nesta a Londra ed è Visiting Professor dell’Architectural Association School of Architecture di Londra e del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano.

Roberto Casati, Directeur de Recherche al Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) e Directeur d’Etudes dell’EHESS all’Institut Jean Nicod di Parigi, ha creato e dirige il modulo Education, Cerveau Cognition del CogMaster dell’ENS.

Per maggiori informazioni: Roberto Christian Gatti - Responsabile regionale per la Comunicazione IUFFP Lugano, roberto.c.gatti@iuffp.swiss, +41 58 458 25 80

Leggi e scarica il pieghevole

Le trasformazioni del sapere scolastico in Svizzera

Le trasformazioni del sapere scolastico in Svizzera

Martedì 14 febbraio si terrà presso la Biblioteca cantonale di Bellinzona la presentazione dell’ultimo fascicolo degli Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni educative dedicato alle trasformazioni del sapere scolastico in Svizzera. La presentazione pubblica avrà inizio alle ore 18.30.
Seguirà un aperitivo.

Leggi e scarica la locandina

Parliamo di adolescenti: un pomeriggio di formazione

Parliamo di adolescenti: un pomeriggio di formazione

Giovedì 16 febbraio si terrà presso l’Ospedale Civico di Lugano un pomeriggio di formazione dedicato al tema dell’adolescenza che, adottando un approccio interdisciplinare, tenterà di fornire ai partecipanti strumenti e strategie per essere all’ascolto dei giovani che attraversano questa delicata fase evolutiva. Per maggiori informazioni e iscrizioni (entro il 10 febbraio) contattare l’Ospedale Regionale di Lugano, pediatria.lugano@eoc.ch, 091 811 68 29.

Leggi e scarica la locandina

Museo in Erba: pubblicato il programma primaverile

Museo in Erba: pubblicato il programma primaverile

Il Museo in erba informa i docenti della pubblicazione del programma primaverile 2017. Sono due le attività che il Museo propone a docenti e allievi. La prima, intitolata Art Brut - L’arte dove non te l’aspetti, prevede un percorso interattivo dedicato all’arte contemporanea e agli artisti dell’art brut.
Il secondo invece, intitolato Valenti - Dal pennello alle forbici propone un’animazione multidisciplinare associata alla mostra dedicata a Italo Valenti e allestita da Artrust nelle sale della Gipsoteca Gianluigi Giudici.
Informazioni sulle attività dedicate alle scuole si trovano su www.museoinerba.com/spazio-scuole.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: ilmuseoinerba@bluewin.ch oppure allo 091 835 52 54.

Leggi e scarica la lettera destinata ai docenti

Leggi e scarica il descrittivo dell’animazione Italo Valenti - Dal pennello alle forbici

Leggi e scarica il programma primaverile del Museo in erba

SAVE THE DATE - Tu! Un percorso sulla diversità

SAVE THE DATE - Tu! Un percorso sulla diversità

Tu! è un percorso didattico interattivo rivolto a un pubblico di tutte le età, con lo scopo di creare quegli strumenti educativi che possano alimentare pensieri, atteggiamenti e parole su come sono percepite, considerate e trattate le persone con disabilità. L’esposizione, che si terrà a Villa Saroli a Lugano a partire dal 4 di aprile, sarà aperta anche alle scuole (prenotazione obbligatoria presso la direzione delle scuole comunali di Lugano, chiamando il numero +41 58 866 90 11).

Per informazioni chiamare il +41 (0)79 898 72 04 oppure il +41 (0)58 666 45 20.

Leggi e scarica la locandina

SAVE THE DATE - Accompagnare il percorso di carriera dell’insegnante

SAVE THE DATE - Accompagnare il percorso di carriera dell’insegnante

Giovedì 6 aprile si terrà a Locarno, presso il Dipartimento formazione e apprendimento (DFA) della SUPSI, una giornata di studio sul tema dell’evoluzione di carriera dell’insegnante che si colloca all’interno del progetto mantello LINEA del DECS ed è organizzata in collaborazione con lo IUFFP e il DFA. Questa giornata di studio intende contribuire alla riflessione sulle modalità di accompagnamento all’evoluzione di carriera delle e dei professionisti dell’insegnamento.
La giornata è rivolta al corpo insegnante e direttivo dei vari ordini e gradi di scuole del Cantone Ticino, così come alle diverse figure che si occupano di consulenza e supervisione per l’insegnamento. Nel corso della giornata verranno proposti interventi di relatori e relatrici che presenteranno diversi aspetti del tema in oggetto. Inoltre ogni partecipante avrà la possibilità di discutere e confrontare la propria opinione all’interno di atelier di approfondimento.

Maggiori informazioni: www.supsi.ch/go/giornata-linea

Area didattica

Sussidi didattici. PReSO, Progetto robotica e scuola dell’obbligo

Sussidi didattici. PReSO, Progetto robotica e scuola dell’obbligo

Il progetto PReSO (Progetto Robotica e Scuola Obbligatoria) gode di sussidi federali (Accademie federali delle scienze), cantonali (SUPSI- DFA) e privati (Robo-Si) intende orientare i giovani in età scuola dell’obbligo verso le tecnologie con riferimento all’ambito MINT (matematica, informatica, scienze naturali e tecnologia).
Lo scopo di PReSO è di introdurre i bambini al “pensare informatico”, a motivarli/orientarli all’informatica in particolare e alla tecnologia in generale attraverso approcci soprattutto ludici con strumenti didattico-digitali di vario genere, integrandosi trasversalmente alle discipline scolastiche.

Leggi la scheda didattica

preso.jpg

Sussidi didattici. Contaci!

Sussidi didattici. Contaci!

Clara Bertinetto ... [et al.]. - Bologna : Zanichelli, 2013. - 6 vol. : ill. + 3 CD-ROM

La matematica pensata per la scuola finlandese in 6 volumi. Nell’introduzione al testo gli autori finlandesi specificano che: “… uno degli obiettivi importanti nell’apprendimento della matematica è imparare a destreggiarsi in situazioni nuove, che inizialmente possono sembrare difficili. Questa capacità è importante sia per gli studenti del livello alto sia per quelli più deboli”.

I punti di forza dei volumi:

  1. Si lavora per problem solving. Questo approccio non è dedicato solo agli studenti che hanno un buon ritmo di apprendimento, ma coinvolge anche quelli più deboli.
  2. I problemi proposti sono generalmente legati alla vita reale, a situazioni concrete che rientrano nel campo di esperienze della realtà degli studenti.
  3. Tiene conto della crescita dei ragazzi: è graduale sia nell’uso dei modelli sia nell’acquisizione di un linguaggio più formale.
  4. Dedica molta attenzione alla comprensione dei concetti.
  5. L’algebra non è presentata solo per svolgere attività trasformazionali (meccaniche), ma viene presentata soprattutto nel suo ruolo di linguaggio, da acquisire con gradualità.
  6. Aiuta il ragazzo a focalizzare gli errori più ricorrenti, senza penalizzare l’errore ma rendendolo parte integrante del processo di apprendimento.
  7. Facilita un approccio laboratoriale, o almeno lo suggerisce. Attività laboratoriali sono proposte sia nella pagina di teoria sia in quella di esercizi.
  8. Molte attività richiedono che lo studente argomenti la strategia risolutiva: questo è un obiettivo importante, perché di matematica si può anche parlare.

Il volumi permettono l’accesso multimediale tramite le risorse digitali che si scaricano su tablet, computer e netbook e che contengono tutto il testo, audio, video, animazioni o esercizi interattivi.

Controlla la disponibilità

Contaci.jpg

Sussidi didattici. Operazioni entro il 100

Sussidi didattici. Operazioni entro il 100

Operazioni entro il 100 / Flavio Fogarolo. - Trento : Erickson, 2015. - 1 scatola + 1 guida + 72 carte. - (Giocadomino) - ISBN: 978-88-590-0866-8

La serie Giocadomino propone divertenti giochi didattici, varianti del classico domino, ottimi per sostenere apprendimenti e automatismi soprattutto nel calcolo, ma non solo. Giocadomino permette al bambino di aver immediatamente il controllo della correttezza degli accostamenti: ogni elemento ha, infatti, un bordo multicolore, una sorta di codice a barre cromatico, che individua la quantità rappresentata anche se proposta in forme diverse. Se i bambini provano ad accostare due tessere con valore diverso se ne accorgono subito. Grazie all'efficace sistema di controllo, possono giocare autonomamente al domino sulle operazioni anche quelli che hanno qualche incertezza nel calcolo, senza la vigilanza continua dell'adulto. Ogni gioco è articolato su tre livelli di difficoltà crescente ed è possibile selezionare solo le tessere del primo livello e giocare con quelle, oppure del secondo, del terzo, del primo e secondo assieme o usare tutto il mazzo. Giocadomino è uno strumento didattico per l'inclusione: scegliendo opportunamente i gruppi di tessere, tutti i bambini possono divertirsi e imparare.

Controlla la disponibilità

Giocadomino.jpg


Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport
Divisione della scuola

Centro di risorse didattiche e digitali
Viale Stefano Franscini 32
6500 Bellinzona



tel. +41 91 814 63 11
fax +41 91 814 63 19
decs-cerdd@ti.ch

www.ti.ch/cerdd
www.ti.ch/scuoladecs

ti_bottom_filetto-def316.png