Intestazione Newsletter
 
 

Notizie della Newsletter gestita dal Centro di risorse didattiche e digitali, per conto della Divisione della scuola.






Newsletter - 9 maggio

Comunicazioni

Pubblicati nuovi materiali di accompagnamento al Piano di studio

Pubblicati nuovi materiali di accompagnamento al Piano di studio

Pubblicati nuovi materiali di accompagnamento al Piano di studio

Sul portale ScuolaLab sono appena stati pubblicati 8 nuovi percorsi didattici elaborati nell’ambito dei laboratori “progettare per competenze”.

Clicca il link per consultare la descrizione del percorso didattico.

 

Formazione generale e competenze trasversali - Femmine e maschi parliamone al di là degli stereotipi

Formazione generale e competenze trasversali - Creiamo un audiolibro

Educazione alle arti plastiche - Investigatori spaziali

Matematica - Il calendario

Matematica - La velocità di un oggetto in movimento. Il "radar amico"

Matematica - Alptransit: le ragioni di una scelta

Italiano - L'argomentazione in quarta media

Storia ed educazione civica - L’illuminismo: un esempio di valutazione

 

Femmine e maschi parliamone al di là degli stereotipi

Ciclo: Primo 

Disciplina: Formazione generale e competenze trasversali

Breve sintesi: Si propone un percorso volto alla presa di coscienza e alla messa in discussione degli stereotipi che riguardano il ruolo sociale, la rappresentazione e il significato dell’essere uomini e donne. “Maschi e femmine sono uguali?” Questo è l’interrogativo che sta alla base di tutte le attività del percorso declinato per i tre cicli di studio. In particolare, di seguito è illustrato un percorso destinato agli allievi del 1 ciclo (scuola dell’infanzia) con alcuni riferimenti per gli altri cicli che saranno sviluppati in appositi percorsi.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

Creiamo un audiolibro

Ciclo: Secondo 

Disciplina: Formazione generale e competenze trasversali

Breve sintesi: Questo percorso vuole portare gli alunni a creare un audiolibro e a progettare le fasi di lavoro necessarie per la sua realizzazione. Gli allievi dovranno riflettere sulle caratteristiche dell’audiolibro e sugli strumenti necessari per la sua realizzazione. Inoltre dovranno inventare un racconto, scriverlo, revisionarlo, studiarlo e leggerlo in modo espressivo e intonato. Nella fase finale del percorso gli allievi dovranno  imparare ad utilizzare un programma atto a elaborare e modificare file audio. Il percorso è pensato per un secondo ciclo, più precisamente per una quarta elementare.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

Investigatori spaziali

Ciclo: Primo 

Disciplina: Educazione alle arti plastiche

Breve sintesi: Questo percorso didattico vuole invitare gli allievi a osservare ed esplorare il loro territorio, esaminando lo spazio che li circonda. Attraverso l’uso dei sensi, l’alunno costruisce un’immagine mentale della propria casa, del proprio quartiere e del percorso casa-scuola. La sperimentazione con tecniche grafico-espressive permette di dare fisicità al pensiero spontaneo del bambino.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

Il calendario

Ciclo: Secondo 

Disciplina: Matematica

Breve sintesi: Percorso proposto in una terza elementare. Gli allievi, dopo aver vissuto alcune esperienze significative legate alla modellizzazione del tempo che trascorre, progettano e realizzano un calendario utile per segnarsi gli appuntamenti importanti per la classe e i compleanni da ricordare.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

La velocità di un oggetto in movimento. Il "radar amico"

Ciclo: Terzo 

Disciplina: Matematica

Breve sintesi: Le attività presentate in questo percorso si inseriscono prevalentemente negli ambiti Grandezze e misure e Funzioni del programma di terza media del corso attitudinale e base. Il percorso presenta delle attività inerenti il calcolo della velocità di un oggetto in movimento a partire da un’attività proposta fuori dall’aula scolastica, con lo scopo di rilevare la velocità media di percorrenza di alcuni automobilisti su un tratto di strada vicino al sedime scolastico.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

Alptransit: le ragioni di una scelta

Ciclo: Terzo 

Disciplina: Matematica

Breve sintesi: Per capire le ragioni che hanno portato all’ampliamento della rete ferroviaria svizzera, gli allievi di seconda media approfondiscono, per mezzo di attività differenziate, alcune tematiche, quali: i tempi di per​correnza prima e dopo l’apertura della galleria di base del San Gottardo e quella del Lötschberg, il confronto tra i tempi di percorrenza in treno e quelli in automobile, l’inquinamento atmosferico, l’inquinamento fonico, il traffico merci, i costi e il confronto sul consumo energetico di treni ed automobili.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

L'argomentazione in quarta media

Ciclo: Terzo 

Disciplina: Italiano

Breve sintesi: Si presenterà un esempio di attività di scrittura incentrata sul testo argomentativo e organizzata attorno ad alcune tematiche vicine alla realtà degli allievi (nello specifico, la questione delle divise scolastiche, delle gite scolastiche e l’uso delle nuove tecnologie). La produzione scritta è da considerare il punto di arrivo di alcune attività precedentemente svolte. In particolare, si è dato spazio alla ricerca di opinioni e informazioni attraverso la consultazione di libri e documenti. Oltre a ciò, prima di giungere all’elaborazione scritta, gli allievi, suddivisi in gruppi, hanno affrontato un dibattito orale in classe sulle dette problematiche.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

L’illuminismo: un esempio di valutazione

Ciclo: Terzo 

Disciplina: Storia ed educazione civica 

Breve sintesi: Si presenterà un esempio di attività di scrittura incentrata sul testo argomentativo e organizzata attorno ad alcune tematiche vicine alla realtà degli allievi (nello specifico, la questione delle divise scolastiche, delle gite scolastiche e l’uso delle nuove tecnologie). La produzione scritta è da considerare il punto di arrivo di alcune attività precedentemente svolte. In particolare, si è dato spazio alla ricerca di opinioni e informazioni attraverso la consultazione di libri e documenti. Oltre a ciò, prima di giungere all’elaborazione scritta, gli allievi, suddivisi in gruppi, hanno affrontato un dibattito orale in classe sulle dette problematiche.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

Family Score in Amministrazione cantonale

Family Score in Amministrazione cantonale

Nel mese di maggio del 2017, il Consiglio di Stato ha aderito alla proposta di Pro Familia di partecipare a un’indagine realizzata attraverso un questionario per valutare il grado di conciliabilità lavoro e famiglia all’interno dell’Amministrazione cantonale; a seconda delle risposte dei collaboratori (funzionari e docenti) è stato attribuito un punteggio definito “Family Score”. L’Amministrazione cantonale, valutata dai funzionari, ha ottenuto un punteggio pari a 57 punti su un massimo di 100, situandosi esattamente al valore della media svizzera. La valutazione dei docenti, ha portato a un punteggio pari a 49 su 100, situandosi al di sotto della media Svizzera.

Dall’indagine si rileva, tra i funzionari, un alto grado di soddisfazione e lealtà nei confronti dell’Amministrazione, così come, per i docenti, il grado di motivazione e la soddisfazione a lavorare per la scuola ticinese si situano al di sopra della media nazionale.

Degni di nota, in senso positivo, per i funzionari sono risultati la possibilità d’impiego a tempo parziale e la regolamentazione delle ore di lavoro straordinarie/la possibilità di orario flessibile. Da parte dei docenti è rilevata positivamente la possibilità di lavorare a tempo parziale e la possibilità di essere promossi lavorando a tempo parziale.

Dall’indagine sono pure scaturite alcune potenziali misure di conciliabilità lavoro e famiglia ritenute non ancora soddisfatte, sia da parte dei funzionari che dei docenti. Si tratta in particolare del telelavoro, della creazione di strutture di asili nido, dei giorni di congedo paternità e delle agevolazioni per le famiglie.

A tal proposito si segnala che, per quanto attiene al tema del telelavoro, la Sezione delle risorse umane, accompagnata da un Gruppo di lavoro interdipartimentale, sta elaborando una proposta di condizioni quadro e modalità d’attuazione per la realizzazione di alcuni progetti pilota che potrebbero essere avviati nel corso del secondo semestre 2018. Per quanto riguarda invece la tematica delle strutture d’asilo nido, si annota che, in collaborazione con alcuni enti attivi nella zona del Mendrisiotto in ambito sociosanitario, è stata promossa la creazione, nel mese di maggio 2018, di una struttura d’asilo nido convenzionata a Mendrisio. Il tema dei congedi paternità, oltre ad essere argomento di discussione a livello nazionale, è stato oggetto di discussione anche a livello cantonale e, dal 1° marzo scorso, i giorni di congedo paternità per i collaboratori dell’Amministrazione cantonale sono passati da 5 a 10 per la nascita di ogni figlio. Ultima misura ritenuta migliorabile secondo i funzionari concerne eventuali agevolazioni speciali per le famiglie. A tal proposito non s’intravedono possibili interventi da parte dell’Amministrazione a favore dei collaboratori in quanto ciò non sarebbe compatibile con le condizioni quadro di un impiego pubblico, diversamente da quanto ipotizzabile nel contesto privato.

In conclusione, approfittando dell’occasione per ringraziare i collaboratori che hanno aderito all’indagine, si constata che l’orientamento intrapreso nella scelta delle misure da sviluppare in tema di conciliabilità tra vita lavorativa e familiare all’interno dell’Amministrazione cantonale ricalca le necessità sentite come prioritarie anche dai collaboratori e dalle collaboratrici, con la consapevolezza che la tematica è estremamente vasta e complessa e che il percorso intrapreso non può senz’altro definirsi concluso.

L'italiano in Svizzera - in uscita il nuovo numero di Babylonia!

L'italiano in Svizzera - in uscita il nuovo numero di Babylonia!

A fine maggio esce il numero speciale di Babylonia interamente dedicato all'italiano in Svizzera.

Prezzo speciale per ordinazioni entro il 31 maggio: 15.– (spedizione inclusa).

71° Locarno Festival (1-11 agosto)

71° Locarno Festival (1-11 agosto)

I docenti e i collaboratori delle Divisioni della scuola, della formazione professionale e della cultura e degli studi universitari possono beneficiare di una promozione legata all’acquisto della tessera di libera partecipazione alle proiezioni del 71° Locarno Festival, al costo di fr. 200.- invece di fr. 330.-.

Gli interessati possono scaricare l’apposito formulario all’indirizzo https://www4.ti.ch/decs/ds/cerdd/sportello/formulari, compilarlo e spedirlo entro il 15 giugno al Centro di risorse didattiche e digitali di Bellinzona (CERDD). Le tessere saranno spedite per posta, per questo motivo chiediamo ai docenti e ai collaboratori interessati di allegare al formulario una busta affrancata con il proprio indirizzo.

Il Monte Generoso aperto alle scuole

Il Monte Generoso aperto alle scuole

La Ferrovia Monte Generoso propone alle scuole ticinesi diverse offerte speciali. 

Scopri le offerte della Ferrovia Monte Generoso:

- leggi e scarica la lettera di presentazione

- leggi e scarica il descrittivo delle offerte speciali

Agenda

Attività didattiche al Museo Villa dei Cedri

Attività didattiche al Museo Villa dei Cedri

Nell'ambito della mostra Afro / Burri / Capogrossi / Fontana. Nuovi orizzonti nell'arte del secondo dopoguerra (24 marzo - 2 settembre), il Museo Villa dei Cedri propone visite guidate interattive e quattro diverse esplorazioni didattiche per approfondire i temi del gesto e del segno, del colore, della materia e della superficie:

 - Afro Basaldella. Segni, spazi, figure. Per una pittura delle emozioni.

- Giuseppe Capogrossi. Il recupero della forma arcaica.

- Lucio fontana. Il segno indelebile crea uno spazio inedito.

- Alberto Burri. La magia della reazione alchemica.

Ideazione e conduzione a cura dell’artista Pier Giorgio De Pinto.

Consulta il descrittivo delle esplorazioni didattiche.

Maggiori informazioni: ww.villacedri.ch.

Una conferenza nazionale per parlare di diritti sessuali a scuola

Una conferenza nazionale per parlare di diritti sessuali a scuola

Il prossimo 7 settembre si terrà a Friborgo la 2° conferenza nazionale sui diritti sessuali dedicata quest’anno al tema: Parlare di diritti sessuali a scuola? Un’evidenza, un ideale o un lusso? – Percezione della scuola, dei genitori e dei giovani e prospettive per l’educazione sessuale olistica in Svizzera.

Il programma della conferenza e il formulario d’iscrizione (entro il 20 agosto) sono disponibili sul sito di Salute Sessuale Svizzera.

SwissSkills 2018 : Iscrizione per le scuole aperta fino al 1 giugno

SwissSkills 2018 : Iscrizione per le scuole aperta fino al 1 giugno

Agli SwissSkills 2018 i vostri studenti avranno l’opportunità unica di osservare i migliori giovani professionisti all’opera e in competizione in 135 diverse professioni. A questo scopo verrà allestita un’enorme ‘fabbrica temporanea’ per 135 professioni e 1'100 partecipanti su una superficie di 100'000 m² (= 14 campi da calcio).

In nessun altro luogo i giovani possono trarre ispirazione in modo così vario e orientato alla prassi in merito alle possibilità dell’apprendistato professionale svizzero! Oltre 100 professioni potranno essere sperimentate direttamente nell’ambito di “MySkills”. 

Iscrivete le vostre classi al più grande show del mondo del lavoro e osservate i nostri campioni delle professioni in azione. In questo modo consentirete ai vostri studenti di vivere un giorno nel futuro della loro carriera professionale.

Approfittate delle tariffe speciali SwissSkills 2018 con fino al 40% di ribasso sul biglietto metà prezzo nonché un prezzo massimo di CHF 20.00 per il vostro viaggio con i trasporti pubblici (garantito fino al 1° giugno 2018).

Più informazioni e iscrizioni : www.swiss-skills2018.ch/scuole

Area didattica

Materiali di accompagnamento al Piano di studio

Materiali di accompagnamento al Piano di studio

In questa sezione sono presentati alcuni dei materiali didattici elaborati nell’ambito dei laboratori “Progettare per competenze” svolti in collaborazione con il DFA. Tutti i materiali elaborati sono reperibili sul Portale ScuolaLab dove è anche possibile consultare un documento di accompagnamento che spiega il senso dei materiali didattici prodotti e fornisce delle chiavi di lettura relative a questi ultimi.

Questa settimana presentiamo i materiali didattici seguenti:

Lingue seconde - Plurilinguismo: una macedonia di lingue e di frutta

Dimensione ambiente - I sedani colorati

Scienze naturali - Lettura delle etichette

 

Plurilinguismo: una macedonia di lingue e di frutta

Ciclo: Secondo

Disciplina: Lingue seconde - Plurilinguismo

Breve sintesi: Il percorso si inserisce nel programma di prima elementare riguardante l’alfabetizzazione, la grammatica, la conoscenza di tipologie di testi, lo studio dei cinque sensi, l’uso di diverse modalità di organizzazione di dati. Intende metter​e a contatto gli allievi con la varietà linguistica della classe e stimolarli al confronto fra le lingue, attraverso la raccolta e l’ordinamento di nomi di frutti nelle lingue conosciute dagli allievi e con la preparazione di una macedonia.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

I sedani colorati

Ciclo: Secondo

Disciplina: Dimensione ambiente – Scienze naturali

Breve sintesi: Prendendo spunto dal taglio della vigna, dove si osserva che dai rami esce dell'acqua, si presentano ai bambini tre sedani, uno verde e due colorati, chiedendo loro come mai due sedani sono colorati. Adottando un approccio scientifico i bambini propongono delle ipotesi, progettano delle semplici esperienze per verificare le ipotesi con lo scopo di scoprire come sono stati colorati i gambi di sedano e comprendere la funzione dei vasi linfatici nelle piante. L'attività è prevista per bambini di IV o V elementare.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

 

Lettura delle etichette

Ciclo: Terzo

Disciplina: Scienze naturali

Breve sintesi: L’attività didattica si riferisce alla lettura delle etichette di prodotti alimentari nell’ambito dell’educazione alimentare ed educazione al consumo.

Consulta il prototipo progettuale e gli allegati

Sigaretta elettronica e nuovi prodotti del tabacco: i giovani li sperimentano?

Sigaretta elettronica e nuovi prodotti del tabacco: i giovani li sperimentano?

Cosa sappiamo di questi prodotti? Quali i rischi per la salute? Il Servizio di promozione e valutazione sanitaria del DSS ha pubblicato una panoramica aggiornata sull’argomento.

La sigaretta elettronica viene presentata come un aiuto per smettere di fumare. Le evidenze in merito sono ancora insufficienti ma le strategie messe in atto mirano anche ai giovani grazie ad un ampia offerta di aromi e di design, a immagini glamour e a messaggi che le promuovono come meno pericolose per la salute. Quali sono i dati sul consumo giovanile e cosa dicono gli studi sul rischio che la e-cig facili il passaggio alla sigaretta tradizionale? A livello legislativo come è regolamentato il settore? Il Servizio di promozione e valutazione sanitaria del DSS ha pubblicato una panoramica aggiornata sulla e-cig,  senza tralasciare di offrire alcune informazioni di base anche sui nuovissimi prodotti  a tabacco riscaldato, la IQOS e le sue sorelle, promossi dall’industria del tabacco come un’alternativa meno dannosa per la salute per sé e per gli altri.

Entrambi i temi sono riassunti nell’articolo Fumare senza rischi? pubblicato su Tribuna Medica Ticinese, mentre per un’informazione rivolta espressamente ai giovani è disponibile il flyer di Dipendenze Svizzera e Radix Svizzera italiana.

Incontro al parco con i Kamishibai

Incontro al parco con i Kamishibai

Il Kamishibai è un racconto in valigia di origine giapponese, Kami (carta) e Shibai (teatro); una tecnica di linguaggio orale nata per narrare la cultura giapponese a un  pubblico, allora, per lo più analfabeta. Un teatro itinerante capace di combinare la magia delle parole alla fantasia delle immagini.

Si tratta di un invito alla lettura con l’obiettivo di divulgare il kamishibai come tecnica narrativa, creativa e di interpretazione. Il pubblico deve essere raccolto intorno al teatrino e al narratore.

L’evento sarà organizzato nelle due sedi del CERDD, Massagno e Bellinzona, e ospiterà tre postazioni con tre lettori e tre storie diverse.

Radix presenterà il materiale didattico legato alla lettura di "Amidù".

Lo spettacolo è aperto alle classi che vorranno partecipare all'ascolto di una o più storie, con ingresso gratuito e previa riservazione al CERDD: decs-cerdd@ti.ch oppure al tel.: 091 814 63 12/16.

Organizzazione: Centro di risorse didattiche e digitali (CERDD)

Animatori: Alice Guedes Saavedra e Massimo Bruschetti (SE Massagno), Chiara Fasani Martinez (SM Cadenazzo), Giulia Clerici, Nadine Speziga, René Foures.

Presentazione racconti:
9.00 - 9.30
9.40 - 10.10
10.20 - 10.50
14.00 - 14.30
14.40 - 15.10

Massagno: lunedì, 14 maggio 2018
Bellinzona: giovedì, 24 maggio 2018

Scarica la locandina

Ulisse.jpg

Sussidi didattici. Gurnatalla e il gigante senza nome : [una storia dal Kurdistan iracheno]

Sussidi didattici. Gurnatalla e il gigante senza nome : [una storia dal Kurdistan iracheno]

Graziella Favaro, Mara Cerri ; raccontata da Hedi ... [et al.]. -  Milano : Carthusia, 2005. – 1vol., ill. - (Storiesconfinate). - ISBN: 978-88-87212-53-2


È tornata la primavera e la voglia, per i bambini, di giocare all'aria aperta. Un gigante malvagio insidierà la loro allegria, ma fortunatamente il piccolo Gurnatalla...

Questa storia è stata raccontata al personale di Emergency dai piccoli pazienti ricoverati negli ospedali del Kurdistan Iracheno ed è scritta in italiano e in curdo, la lingua del paese d'origine. Scritta perché tutti i bambini possano conoscerla e fare così un tuffo nell’immaginario collettivo di realtà più o meno lontane. Perché le fiabe sono presenti in ogni tradizione orale di ogni popolo e viaggiano attraverso i confini di spazio e di tempo colorandosi qua e là di immagini, sfumature e riferimenti.

L’obiettivo della collana è far conoscere ai bambini mondi e culture diversi trasmettendo l’importanza del rispetto e dello scambio tra le differenti culture, trovando così nuove espressioni e nuove immagini, in un’ottica di speranza e di solidarietà.

Il volume si apre a fisarmonica, da un lato si sfoglia come un libro, dove il racconto è presentato nelle due lingue; sul retro, la storia è raffigurata attraverso un’unica grande immagine, lunga 138 cm., rappresentativa della storia. All’interno informazioni e curiosità sul Paese protagonista.

Controlla la disponibilità

Gurnatalla.jpg

Sussidi didattici. Occhio al dipinto! : l'arte per piccoli artisti

Sussidi didattici. Occhio al dipinto! : l'arte per piccoli artisti

Brooke DiGiovanni Evans. - Milano : la Margherita, 2017. - 104 p. : ill. - ISBN: 978-88-6532-220-8

L’arte è piena di avventure e di misteri. Ogni dipinto nasconde qualcosa da scoprire per i detective che sanno osservarli con attenzione. Il bambino svilupperà una profonda conoscenza delle opere d'arte presenti nel libro attraverso l'osservazione attenta di ognuna. Ventun opere da venti musei, compresi dipinti di Renoir, Monet, Seurat, Hogarth e Rousseau, ricchi di particolari che gli artisti hanno volutamente inserito ma che, a volte, vengono trascurati.Tocca a te trovarli! Ogni opera è accompagnata da un elenco di elementi da cercare. Poi, volta la pagina e scopri di più su ogni dipinto e la sua storia, attraverso riflessioni, domande e consigli per creare i tuoi disegni.

Controlla la disponibilità

occhio-al-dipinto.jpg


Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport
Divisione della scuola

Centro di risorse didattiche e digitali
Viale Stefano Franscini 32
6500 Bellinzona



tel. +41 91 814 63 11
fax +41 91 814 63 19
decs-cerdd@ti.ch

www.ti.ch/cerdd
scuolalab.edu.ti.ch

ti_bottom_filetto-def316.png